ultimo aggiornamento
giovedì, 22 ottobre 2020 2:32

DAL CSM  

Intervento di Loredana Miccichè (CSM, plenum del 23.09.2020)

  Dal csm 
 venerdì, 25 settembre 2020

Print Friendly and PDF

Delibera sul trasferimento per incompatibilità ambientale del sostituto procuratore di Brescia, componente della DDA, Mauro Tenaglia.

Oggi il CSM, che dovrebbe essere luogo della tutela dei diritti dei cittadini e dei magistrati, è diventato il luogo dei sospetti e delle suggestioni.

Qui si sta accertando l’illiceità di un comportamento (ossia avere adottato un provvedimento a fine di colpire i colleghi) in una sede impropria, quale quella del procedimento amministrativo, ex art.2.  E in questa sede Impropria e su mere supposizioni si decide che i due colleghi che non vogliono lavorare con il dott. Tenaglia hanno ragione e che quindi si è determinata una incompatibilità ambientale, quando tali presupposti esulano dal procedimento amministrativo e dovrebbero essere accertati sempre e solo con le garanzie della giurisdizione. Invece, per questo stesso fatto, per cui peraltro, era stato già aperto e archiviato un procedimento disciplinare, il dott Tenaglia è stato oggi “ri-processato”, in spregio alle garanzie e violando il principio del ne bis in idem.

Vorrei ricordare- ha sottolineato la togata di legittimità Loredana Miccichè - che la circolare sulla incompatibilità, che siamo tutti tenuti ad applicare correttamente, vieta che il Trasferimento possa conseguire ad una valutazione del merito dei provvedimenti giurisdizionali del magistrato. Qui invece è avvenuto proprio questo: si contesta al dott. tenaglia di aver fatto una perquisizione a carico di un giornalista al fine di colpire i colleghi e lo si condanna al trasferimento, senza diritto di difesa.
Se questo fatto fosse stato vero, si sarebbe trattato di un atto illecito che andava accertato in sede disciplinare, dove invece è stato già archiviato. Questo trasferimento crea un grave precedente, perché non si può certamente bollare un provvedimento come “inopportuno “ trattandosi di una valutazione preclusa come dice chiaramente la nostra circolare”.

 
 
 
 
 
 

© 2009 - 2020 Associazione Magistratura Indipendente
C.F.: 97076130588
Via Milazzo, 22 - CAP 00165 - Roma, Italia
segreteria@magistraturaindipendente.it

 
 

Magistratura Indipendente utilizza cookies tecnici e di profilazione. Alcuni cookies potrebbero già essere attivi. Leggi come poter gestire i ns. cookies: Privacy Policy.
Clicca il pulsante per accettare i ns. cookies. Continuando la navigazione del sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.