ultimo aggiornamento
mercoledì, 10 aprile 2024 10:27

Tornare all'autorizzazione a procedere. La proposta di Piraino

 mercoledì, 12 luglio 2023

Print Friendly and PDF

La proposta scomoda

"Ripristinare l'autorizzazione a procedere". Parla Piraino, giudice e segretario di Magistratura Indipendente.

Roma. "Per riequilibrare i rapporti tra politica e magistratura si potrebbe reintrodurre l'istituto dell'autorizzazione a procedere nei confronti dei parlamentari". La proposta non viene da un politologo o da uno storico, ma, a sorpresa, da un magistrato: Angelo Piraino, segretario di Magistratura indipendente.
"Le tensioni nei rapporti fra politica e magistratura - dichiara Piraino al Foglio - derivano molto spesso, come di recente, dal fatto che periodicamente
e inevitabilmente ci sono iniziative giudiziarie che coinvolgono esponenti politici e vengono viste come interferenze. In passato queste vicende non venivano vissute con le stesse tensioni di oggi. Da qui la proposta  sull'autorizzazione a procedere".

Qualcuno, dottor Piraino, potrebbe contestarle la proposta sostenendo che in passato la politica ha abusato di questo strumento. "L'immunità parlamentare - replica il segretario di Mi - nasce storicamente come una prerogativa a tutela del Parlamento, per evitare che quest'ultimo possa essere condizionato da iniziative esterne, ed è conosciuta in tantissimi ordinamenti occidentali. Con essa tutto viene ricondotto nell'ambito della responsabilità politica.
Se una maggioranza abusasse di questa prerogativa ne risponderebbe davanti agli elettori".

LEGGI TUTTO E SCARICA IN FORMATO  .PDF

 

 
 
 
 
 
 

© 2009 - 2024 Associazione Magistratura Indipendente
C.F.: 97076130588
Via Milazzo, 22 - CAP 00165 - Roma, Italia
segreteria@magistraturaindipendente.it

 
 

Magistratura Indipendente utilizza cookies tecnici e di profilazione. Alcuni cookies essenziali potrebbero già essere attivi. Leggi come poter gestire i ns. cookies: Privacy Policy.
Clicca il pulsante per accettare i ns. cookies. Continuando la navigazione del sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies essenziali.